Per cosa fa bene

L’olio extra vergine di oliva è sempre stato considerato a metà strada tra un alimento e un medicinale. Le proprietà benefiche dell’olio di oliva derivano fondamentalmente dalla composizione dei trigliceridi e dei polifenoli in esso contenuti: infatti, esso contiene la più elevata quantità di monoinsaturi rispetto a qualunque altro grasso animale o vegetale. Inoltre, non si riscontrano intolleranze verso questo prodotto e la sua origine vegetale ne da ampio uso nei regimi di dieta vegana e vegetariana.

pietro re consiglia

Solo i polifenoli del nostro olio d'oliva contribuiscono alla protezione dei lipidi ematici dallo stress ossidativo. L'effetto benefico si ottiene con l'assunzione giornaliera di 20 g. di olio d'oliva.

Pietro Re // Co-Founder & Managing Director

Le proprietà dell'olio

In questi ultimi anni, stiamo assistendo a una sempre crescente consapevolezza generale dell’importanza di abitudini alimentari sane che, insieme all’esercizio fisico e a uno stile di vita equilibrato, diventano i fattori determinanti per vivere di più e meglio. Grande spinta a questa consapevolezza è data dai passi da gigante della ricerca scientifica e da internet, con cui i risultati di queste ricerche vengono rapidamente diffusi a tutti noi. Costatiamo che sempre maggiore attenzione è stata rivolta allo studio delle proprietà nutraceutiche dell’olio extra vergine d’oliva e sono ormai innumerevoli le ricerche che dimostrano i benefici che ne trae il corpo umano con la sua assunzione quotidiana.

 I polifenoli sono tra i componenti più preziosi dell’olio extravergine di oliva, unico fra i grassi vegetali a esserne ricco. Tali sostanze, che ne determinano il caratteristico aroma fruttato e il gusto piccante e amaro, sono dotate di un elevato potere antiossidante che, oltre ad esercitare un’azione protettiva sull’ossidazione dell’olio da parte dell’ossigeno, svolgono una potente azione antiossidante anche sul nostro organismo. La quantificazione del valore dei polifenoli riveste per noi un’importanza notevole, perché oltre a garantire la genuinità del prodotto, ci ha permesso di monitorare l’andamento di tali valori negli anni e attuare quei miglioramenti nei processi di lavorazione che ci hanno consentito oggi di preservarne la maggiore concentrazione possibile negli extravergini Tamìa.

tamia-azienda-olivicoltura
tamia frantoio 01

Conservazione

Le 3 linee di extravergini sono state pensate, prodotte, conservate e imbottigliate per soddisfare i consumatori più esigenti in termini di qualità e varietà di prodotto, praticità di utilizzo e conservazione domestica. Oltre ai rigorosi metodi di raccolta, estrazione e stoccaggio, abbiamo dato grande importanza a come conservare al meglio questo prezioso prodotto e alla scelta dei materiali per il suo confezionamento.

D.O.P. della Tuscia

Partendo dalle bottiglie, con il loro vetro verde scuro dall’elevato potere protettivo dai raggi della luce e lo speciale tappo di chiusura e miscelazione, che ha le caratteristiche di essere antigoccia, antiriempimento (garantisce contro manomissioni ed è richiesto dalla distribuzione Ho.Re.Ca.) e l’unico che quando la bottiglia viene riposta in posizione verticale si chiude automaticamente, facendo posizionare una pallina sopra il condotto di mescita dell’olio, separandolo così dall’ossigeno esterno. 

Quando viene aperta una bottiglia, man mano che si utilizza l’olio, all’interno aumenta la quantità di ossigeno: per limitare al minimo il processo di ossidazione che inevitabilmente prende avvio, produciamo solo bottiglie di piccolo formato, che una volta aperte possano terminare presto, in modo da avere sulla tavola un extravergine che possa esprimersi sempre al massimo delle sue prestazioni sensoriali e salutari. L’extravergine richiede alcune semplici regole di conservazione che, se seguite, ne lasciano inalterate le qualità: tenerlo chiuso, al buio e lontano da fonti di calore. Se per legge se ne consiglia l’utilizzo entro 18 mesi dalla data di produzione (infatti la terminologia non parla di scadenza, ma “da consumare preferibilmente entro il…”), non abbiamo problemi ad affermare che, in virtù dell’alta carica polifenolica, i nostri extravergini restano utilizzabili sicuramente per almeno due o tre anni.

 

bottiglie tamia

Un Olio Extravergine di Oliva dal gusto ricco e unico